Dagli Usa all’Italia: come il web influenza la politica

Nel mondo globalizzato, i cambiamenti avvengono più rapidamente e si propagano all’istante tra i cinque continenti. La campagna elettorale americana, con la corsa alle nomination e l’esplosione di Donald Trump, sta già influenzando anche la politica europea. Proprio per leggere questa realtà in continuo divenire, nel terzo incontro di “CON-nessioni” i giovani delle associazioni cattoliche hanno guardato il mondo con la prospettiva esperta e internazionale di Gianni Riotta, giornalista de “La Stampa” (tra gli altri incarichi, già direttore del TG1) che vive tra Roma e New York. 12990905_978469178926595_7782795216056955479_n
Il dottor Riotta ha aperto il suo intervento con un’ampia riflessione, che prendeva le mosse dalla sempre più evidente “crisi dei giornali”. Nel pensiero comune, la crisi dei giornali è dovuta al fatto che Internet è diventato strumento di massa. In realtà, gli studi dimostrano che i giornali perdono sistematicamente copie dagli anni ’80. Questo perché non è mai la tecnologia da sola a generare le rivoluzioni; ogni cambiamento, infatti, corrisponde all’avvento di un nuovo paradigma di pensiero. Così, dalla fine degli anni’60, va in crisi il modello verticale di trasmissione e gestione del sapere: la gente vuole più partecipazione, dunque inizia la crisi di fiducia nei confronti di uno strumento come il giornale – che ha una distribuzione dei contenuti precisamente gerarchica. Allora il web non è lo strumento che ha ucciso la carta stampata, ma solo il mezzo che meglio risponde ai bisogni dell’era contemporanea: l’era in cui prevale la dimensione del protagonismo personale.
E la politica che fa? Reagisce di conseguenza. Nell’era personal, i messaggi di massa (quelli connessi ai grandi valori ideali, per esempio) non fanno più presa. Occorre indirizzare messaggi specifici diretti ai propri target elettorali. In questo, a servizio della politica sono i big data, le grandi rilevazioni statistiche che offrono un quadro delle tendenze e delle domande più diffuse tra la gente. Ecco allora che Barack Obama ha vinto le sue campagne presidenziali puntando soprattutto a convincere le donne, i giovani e la popolazione immigrata; e così, ovviamente con destinatari differenti, fanno oggi Trump e Clinton, ma anche – nel nostro Paese – i vari Renzi, Grillo e Salvini.
12805870_978472142259632_4002439952474226235_nNella seconda fase dell’incontro, Vania De Luca (giornalista di Rai News 24) ha tenuto un laboratorio sull’intervista politica; mentre i dottori Luigi Bartone e Roberta Leone si sono confrontati con i partecipanti sulla gestione di un ufficio stampa.
La mattinata era stata introdotta, come sempre, dalla “pillola spirituale” di padre Francesco Occhetta: la sua meditazione sul tema della contemplazione è disponibile a questo link: http://www.francescoocchetta.it/wordpress/?p=60077.
Qui, invece, è possibile rivedere lo streaming dell’intero incontro: http://livestream.com/laciviltacattolica/9-Aprile-2016.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...